I temi dell’edilizia Green a Catania e la questione dei criteri minimi ambientali negli appalti pubblici

A Catania Venerdì 13 Aprile, presso  Le Ciminiere, di Viale Africa, si è parlato di applicazione dei Criteri Minimi Ambientali come la vera rivoluzione verde nella filiera dell’edilizia in Sicilia. I CAM costituiscono il punto di svolta green ,e ciò  più che mai vale  in Sicilia . L’industria dell’edilizia in Sicilia “seppur in crisi”, vale circa il 10% del PIL, il rilancio non può che avvenire tramite una svolta verde.

I CAM ,in quanto prerequisiti necessari da inserire negli appalti pubblici ed elementi fondamentali per l’adeguamento alla direttiva europea,  (Verso una Economia Circolare) costituiranno l’elemento che potrà trainare l’impresa Siciliana verso gli obiettivi di ecoinnovazione di prodotto e di processo. Tali criteri, infatti, dovranno essere inseriti obbligatoriamente nella filiera sostenibile della nostra  Regione .

Toni Cellura, Rappresentante del distretto produttivo  EcoDomus  attivo nella Regione Sicilia nella filiera dell’edilizia sostenibile, Segretario Regionale del Chapter di GBC Italia, autore di  manuali editi dalla maggioli sul tema, insieme a Giuliano dall’O ,presidente di GBC Italia e Francesco Cappello ,ne hanno parlato esplorandone  le opportunità, offerte per le imprese Siciliane.

Sharing is caring!