L’Arch. Federica Fernandez è il nuovo Cluster Manager di Ecodomus

 

Ecodomus ha individuato nell’Architetto Federica Fernandez il suo nuovo Cluster Manager.

La nomina dell’Arch. Fernandez si colloca nell’ambito dell’azione di rilancio delle attività consortili, e di impulso alle azioni distrettuali delineate nel Patto di Sviluppo riconosciuto con Decreto n. 1289/2020 dell’Assessorato Regionale delle Attività Produttive.

Il nuovo Cluster Manager si occuperà, in particolare, di delineare, promuovere e sviluppare tutta l’attività di progettazione di livello nazionale, europeo ed internazionale, con riguardo specifico ai temi della R&S in materia di edilizia sostenibile: fra gli altri, eco-innovazione di prodotto e processo, integrazione dei principi dell’economia circolare in edilizia, simbiosi industriale. Inoltre, avrà il più ampio compito di individuare e realizzare tutte le azioni necessarie alla crescita ed allo sviluppo del Cluster.

Attualmente, ricopre anche la carica di Vice Direttore Scientifico dello I.E.ME.S.T. Istituto Euro-Mediterraneo di Scienza e Tecnologia e Direttore del Dipartimento “Nanotecnologie e Materiali innovativi”, di Innovation Expert ed Esperto Valutatore EASME per la Commissione Europea. Inoltre, valutatore Esterno POR della Regione Sicilia Assessorato Attività Produttive, e Esperto Scientifico per MIUR REPRISE (Ricerca industriale competitiva e per lo sviluppo sociale).

Laureata con lode in Architettura presso l’Università degli Studi di Palermo,è Dottore di Ricerca in “Recupero e Fruizione dei Contesti Antichi”, e ha conseguito vari Master e specializzazioni nel campo dei materiali, e nel 2004 si forma sulle nanotecnologie e i nanomateriali presso la NASA San Francisco (USA).

Coinvolta in più di 30 progetti nazionali e internazionali nel settore dei materiali innovativi per la costruzione di edifici sostenibili (bioedilizia) e della conservazione del patrimonio culturale. Ha lavorato con numerosi gruppi di ricerca universitari nazionali e internazionali, è stata docente di “Patologie e degrado dei materiali”, “Nanotecnologie e Nanomateriali”, dal 2008 al 2016 è stata Responsabile Tecnico del Master Universitario di II livello in “Ricercatore Esperto di Nanotecnologie e Nanomateriali per i Beni Culturali” (Univ. degli Studi di Palermo). Ha pubblicato varie monografie, più di 70 articoli su libri, riviste e atti di conferenze nazionali e internazionali.

Ha presentato i risultati della sua attività di ricerca come Invited Speaker in vari eventi internazionali, quali la World Conference on Advanced Materials (Chonqing, China) e la NNI International Conference on Nanotechnologies and Nanomaterials (Tessaloniki, Greece) ed è stata invitata a tenere seminari didattici in diverse università straniere.