Chi Siamo

Il Distretto produttivo è un cluster di imprese che opera in rete, attraverso una logica di sistema inquadrando la propria attività in un patto di sviluppo distrettuale sottoscritto anche da attori istituzionali scopri di più

Un distretto produttivo rappresenta uno strumento particolarmente incisivo per la promozione dello sviluppo locale e della competitività. È infatti un organismo che fa riferimento ad una rete di imprese, legate tra loro per comparti produttivi o per filiere, e ad attori istituzionali. Le imprese svolgono, con il coinvolgimento delle istituzioni, attività tra loro collegate in una logica di filiera. Tra le istituzioni che aderiscono al distretto spiccano le università, i centri di ricerca, le associazioni di categoria, gli enti e i sindacati nonché gli Enti pubblici. Il distretto produce innovazione e accresce sui mercati la competitività del tessuto produttivo.

La Regione Siciliana ha individuato (in sede di programmazione per l’attuazione della politica di coesione in Sicilia), il distretto produttivo quale nuovo strumento di governance territoriale/settoriale. Tale scelta si rifà non solo alla legge 140/1999 ma anche alla legge (finanziaria) 266/2005 (artt. 367-372), in quanto in essa viene introdotta la figura giuridica di “distretto produttivo” che diventa un soggetto dotato di autonoma personalità giuridica.

La legge regionale 17 del dicembre 2004 ha istituito i distretti produttivi. Successivamente, il 1 dicembre 2005, è stato emanato il decreto assessoriale (DA) n.152 che ha stabilito i criteri per la individuazione e le procedure di riconoscimento dei distretti produttivi, nonché le modalità di attuazione degli interventi previsti dal Patto di sviluppo distrettuale.

In particolare, il DA 152/2005 all’art. 2 definisce il distretto produttivo come cluster di imprese. Ed inoltre l’art. 5 del citato DA dispone che il Patto di sviluppo distrettuale, sottoscritto dalle imprese che intendono formare un distretto, è un documento programmatico di durata triennale. Se entro tale periodo il distretto riesce a raggiungere i suoi obiettivi, anche in termini di ottenimento dei finanziamenti da parte della Regione, il distretto può continuare ad esistere rinnovando il Patto.

Il Distretto EDA – Ecodomus nasce dalla volontà di mettere in rete la filiera dell’edilizia sostenibile e del risparmio energetico in Sicilia; il distetto rappresenta una importante opportunità di sviluppo per il rilancio di un settore in forte crisi quale quello dell’edilizia, ed è caratterizzato da un forte impegno sul fronte del risparmio e dell’efficienza energetica degli edifici.(Uno dei dieci settori strategici presentati recentemente a Rimini in occasione degli Stati Generali della Green Economy).

L’ITER di riconoscimento del Distretto EDA – Ecodomus è stato lungo e laborioso infatti; è stato valutato da una apposita commissione tecnico-scientifica, con una procedura di evidenza pubblica, ha ottenuto il riconoscimento giuridico da parte dell’Assessorato Regionale alle attività Produttive con D.A. n°745 del 22/03/2012 scopri di più

I soggetti aderenti al Distretto EDA-Ecodomus hanno firmato il “Patto di sviluppo distrettuale della Bioedilizia e delle fonti rinnovabili”, redatto ed elaborato ai sensi della Legge Regione Sicilia n°17 del 28/12/2004 e D.A. del 01/12/2005 e succ. mod. ed integrazioni recante i criteri di individuazione a procedure di riconoscimento dei distretti produttivi.

Oggi il Distretto, unico ad aver avuto il riconoscimento in questo settore costituisce un polo di aggregazione esperienze finalizzate alla costituzione di un polo dell’Energy Smart Building a scala regionale.

Il Distretto EDA – Ecodomus costituisce inoltre una piattaforma regionale che già opera con Università e prestigiosi Enti di ricerca presenti nell’isola, sia per le attività di trasferimento delle tecnologie e di ricerca che per favorire l’erogazione di servizi tecnico-scientifici alle imprese per l’eco – innovazione di processo e di prodotto. A tal fine sono stati sottoscritti protocolli di intesa e convenzioni di ricerca con i suddetti Enti.

Allegato Presentazione Distretto EDA-Ecodomus

Sharing is caring!